Dove va la fotografia?

Pubblicato da Maurizio il 26/07/2019 Aggiornato il 28/04/2021 Tempo di lettura, circa 2 minuti

Scrivo due righe veloci perchè ho un pensiero che mi gira nella testa.

Tutti innamorati di FaceApp, l’applicazione per smartphone che modifica i volti delle persone.

Io non sono molto convinto di tutta questa tecnologia che fa le cose al posto tuo… Se vuoi esprimere qualcosa allora fallo usando il tuo cervello e non un’intelligenza artificiale!

Perchè mai dovrei aver bisogno di farmi aiutare da un algoritmo?

Infatti non ne hai minimamente bisogno, e ti spiego il perchè.

Mi trovo una sera senza troppo da fare così la scarico per provarla.

Mi faccio una foto veloce con il telefono.

foto per faceapp

Proviamo ad applicare la funzione sorriso

faceapp sorriso

Non male, dai… Oltre ai denti l’applicazione tenta di aggiungere qualche ruga di espressione (non bellissima) e adegua anche gli occhi.

Ora provo ad invecchiare

faceapp vecchio

A parte il fatto che, una volta in pensione, potrò sostituire Babbo Natale anche questa non mi sembra male. Di fatto ha solo tolto un po’ di capelli e allungato la barba, sbiancando poi il tutto.

OK questa era fin troppo facile!

Proviamo invece a ringiovanire.

faceapp giovane

Qui non ci siamo proprio. Ma che barba mi ha fatto??!

Comunque niente male per un gadget da telefonino (anche se l’operazione di modifica non la fa il vostro telefono ma un potente server in cloud).

Comunque tutto questo non è niente paragonato a ciò che può fare un’intelligenza artificiale.

thispersondoesnotexist

thispersondoesnotexist.com è un sito creato dai ricercatori nVIDIA che genera visi di persone inesistenti.

A parte alcuni particolari che rendono evidente l’innaturalità della fotografia (ma che potrebbero tranquillamente essere scambiati per una pessima post-produzione) le fotografie sono assolutamente reali.

L’angolazione dei visi, le espressioni, luci ed ombre, lo sfondo. Tutti particolari che un fotografo di ritratto considera con attenzione prima di scattare.

Particolari che servono per decidere se tenere o buttare la fotografia stessa!

Quindi oltre alla uniformazione delle fotografie portata dai social ora anche l’intelligenza artificiale è capace di fotografare?

I fotografi bravi non servono più?

O forse non esistono più?

Non credo…

Certo che la fotografia è tutt’altro che morta. Abbiamo ancora tantissimo da sperimentare!

Ed è possibile ancora scoprire fotografie nuove e nuovi modi di fotografare.



Vuoi essere il primo a lasciare un commento? Ne sarei felice!



Richiesto



Opzionale



Opzionale



Richiesto