Che cosa fotografi?

Pubblicato da Maurizio il 25/04/2022
Aggiornato il 14/09/2022
Tempo di lettura, circa 3 minuti

blog

Che cosa ti piace fotografare?

Ti emozioni quando scatti?

Che cosa provi quando riguardi le tue fotografie dopo qualche tempo?

Vignola (MO) è famosa per la produzione delle ciliegie.

Partendo da Vignola è possibile percorrere a piedi o in bici un percorso che costeggia il fiume Panaro e che si chiama Percorso Sole o Percorso Natura.

Quando lo abbiamo percorso noi era il momento della fioritura e tanti partecipanti del nostro gruppo erano ben forniti di macchine fotografiche all’avanguardia con obiettivi degni di un’impegnativa caccia fotografica.

Quando esci a fotografare e non sei solo vale la pena di osservare ciò che fanno gli altri e portarsi a casa anche qualche foto ispirata da altri fotografi. In fin dei conti se tutti (ma proprio tutti…) fanno quella fotografia forse c’è qualcosa che ti sfugge quindi falla anche tu! Portatela a casa e guardatela con calma. Studiala. Analizzala e impara!

Signore e Signori ecco la foto che tutti (ma proprio tutti…) hanno fatto quel pomeriggio!

Un grappolo di fiori di ciliegio

Un grappolo di fiori di ciliegio

Fermo lì! Non criticare!

L’inquadratura più ricercata è stata questa.

Io ci ho messo dentro una forte sfocatura dello sfondo e ho cercato di dare una certa concretezza ai petali bianchi e delicatissimi facendoli colpire dalla luce del sole (risultato, a mio avviso, non proprio raggiunto). Ho incluso una parte di cielo per dare luminosità e per aggiungere una fetta di colore allo sfondo. In questo modo, inoltre, la fotografia è stata localizzata all’interno di un ambiente.

Soddisfatto? Assolutamente no! Nè dal punto di vista artistico e neppure da quello tecnico.

Una fotografia inutile, insipida, da buttare.

Ovviamente di foto ne ho fatte altre. Tutte imitando i miei compagni di passeggiata. Tutte uguali e tutte ugualmente da buttare.

Poi, finalmente, i miei compagni si accorgono che stiamo camminando in un ambiente vasto e che non contiene esclusivamente fiori di ciliegio!

Ecco un altro soggetto interessantissimo.

Un mega cantiere che sta sistemando (ho scritto sistemando ma la prima parola che avevo scritto era devastando) le sponde del fiume Panaro.

Tutti a fotografare le sponde spoglie, le macchine operatrici e gli altri abbellimenti che accompagnano i cantieri!

Loro, evidentemente, avevano intenzione di fare il mio stesso esercizio: osservare gli altri e fare la medesima fotografia.

Questa volta ho, però, deciso di non partecipare all’orgia (fotografica) ma di mantenere la mia posizione sul sentiero.

Ho atteso qualche minuto e ho immortalato la scena.

Tutti a fotografare il cantiere sul fiume!

Tutti a fotografare il cantiere sul fiume!

Questa immagine, dal mio punto di vista, è la più rappresentativa della giornata.

Non foto di fiori. Non foto di natura, di acqua, di alberi, di persone che si godono il primo sole estivo passeggiando all’aperto.

Un’immagine di persone che si affannano a studiare la migliore inquadratura per portarsi a casa il ritratto di un grosso cantiere che sta modificando un tratto di fiume.

Quando mostri le tue fotografie a qualcuno ricordati sempre che ciò che fotografi racconta molto di te.

Non lasciarti tentare dalle fotografie troppo facili: sono le fotografie che raccontano storie di altri e se racconti storie vissute da altri non potrai mai essere interessante.

Racconta qualcosa di tuo: sempre.

Potrai essere interessante o simpatico o profondo ma, perlomeno, sarai sempre tu.



Vuoi essere il primo a lasciare un commento? Ne sarei felice!

Richiesto
Richiesto
Opzionale
Richiesto