Introduzione

Giurassicola terra senza uomini

Giurassicola terra senza uomini

Il Giurassico è il periodo intermedio dell’era Mesozoica.

L’inizio del periodo Giurassico vide una grande estinzione di massa dovuta anche – almeno così pare – all’innalzamento della temperatura dovuto al riscaldamento globale.

E’ affascinante e pauroso al tempo stesso pensare al nostro pianeta dopo di noi (ovvero quando l’uomo si estinguerà), quando la natura riprenderà possesso di tutto ciò che noi abbiamo sfruttato e devastato.

Eppure il pianeta era così anche prima di noi.

In fondo noi siamo, insomma, un piccolo e breve periodo transitorio nella storia della Terra.

E’ possibile trovare scorci pre o post-umanità senza dover per forza andare in Amazzonia o nei grandi deserti o sulle più alte montagne?

Le onde si infrangono sugli scogli. Le nuvole cariche di elettricit? sipreparano a scatenare un temporale.
Le onde si infrangono sugli scogli. Le nuvole cariche di elettricità si preparano a scatenare un temporale.

Anche nei luoghi più civilizzati del mondo la natura si mostra oggi come allora.

I mari, le montagne, i boschi.

Tutto questo ha forme (e colori?) diversi da allora ma esiste oggi come esisteva milioni di anni fa.

Isolando uno scorcio di paesaggio [apparentemente] non civilizzato è possibile visitare luoghi non più esistenti se non, addirittura, fare un viaggio in un altro pianeta.

L’atmosfera primordiale era velenosa mentre oggi… mentre oggi stiamo tentando di ricrearla tale e quale.

La luce del sole filtra faticosamente attraverso una spessa coltre di nubi gassose.
La luce del sole filtra faticosamente attraverso una spessa coltre di nubi gassose.

Sebbene l’ambiente a noi famigliare – ovvero i luoghi in cui viviamo – siano tutti altamente antropizzati, la macchina fotografica ci da un vantaggio che tanti ignorano: possiamo togliere!

Stringendo l’inquadratura è possibile escludere una gran parte dell’ambiente circostante e… il gioco è fatto.

Sforzatevi di togliere e infrangete le regole. Perchè siamo tutti così convinti che per fotografare un paesaggio serva un grandangolo? Non avete mai provato a farlo con un teleobiettivo?

L'acqua: la fonte di ogni forma di vita
L’acqua: la fonte di ogni forma di vita

Stringete l’inquadratura e mirate al sodo.

Nell’immagine qui sopra il soggetto non può essere che l’acqua sebbene le rocce e la vegetazione compaiano abbondantemente.

L’acqua fonte di ogni forma di vita (inclusa la nostra) che oggi sprechiamo senza troppo preoccuparcene e che, invece, è la componente essenziale e primaria della vita stessa.

Prima di noi o dopo di noi.

Com’era? Come sarà?

Noi immaginiamo un mondo vuoto come se gli uomini fossero gli unici esseri viventi! Che sciocchi… che piccoli e boriosi esseri.

Il pianeta dopo di noi pullulerà di vita!

Un tronco morto scavato dalla forza degli elementi e dalle mandibile degli insetti.
Un tronco morto scavato dalla forza degli elementi e dalle mandioile degli insetti.
0

Il tuo carrello

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: