Maurizio Paglia
Tramonto sul fiume Moscova (Mosca - Russia). A sinistra uno dei sette grattacieli staliniani che oggi ospita l'hotel Ukraina. Sullo sfondo i grattacieli di Moscow City.

A passeggio per Mosca

Tramonto sul fiume Moscova (Mosca - Russia). A sinistra uno dei sette grattacieli staliniani che oggi ospita l'hotel Ukraina. Sullo sfondo i grattacieli di Moscow City.

Mosca è una città incredibile

Passando da un quartiere all’altro vi sembrerà di essere in città diverse.

Potete passare dalla cattedrale ortodossa con le sue cupole d’oro a cipolla al palazzo ultramoderno oppure trovare una piccola cappella ai piedi di un grattacielo di vetro e acciaio.

L’unica caratteristica comune che troverete in ogni angolo della città è il traffico intenso che scorre a passo d’uomo lungo le arterie pincipali della città larghe a volte più delle nostre autostrade.

La sua architettura è talmente variegata e, a volte, stonata da risultare unica e piacevole. Vi assicuro che anche il monumento di epoca socialista piazzato in mezzo alla campagna non stona affatto!

Mosca è la città più grossa e viva dell’intera Russia ed è quella che raccoglie il maggior numero di abitanti. Loro vanno orgogliosi del fatto che a Mosca non ci sia disoccupazione e, agli occhi di un turista, questa cosa potrebbe anche apparire vera.

Tra locali e piccole attività potete trovare una vera galassia di servizi (più o meno funzionanti :-)). I taxi e le auto scure con autista in vestito nero si sprecano. I luoghi turistici come chiese, musei e lo stesso Cremlino abbondano di personale. In giro per la città si notano parecchi cantieri attivi 24 ore al giorno.

Quel pomeriggio stavamo rientrando da una piacevole passeggiata.

Il sole ha iniziato a tramontare dietro i grattacieli in lontananza. Il cielo era interessante grazie alla presenza di qualche velatura. La Moscova avrebbe fatto il resto riflettendo le forme del profilo massiccio dell’hotel Ukrayna (ricavato da uno dei sette grattacieli di Stalin).

Sullo sfondo i grattacieli ultramoderni di Moscow City, cuore finanziario della Russia, progettati da architetti europei. A destra si intravede la sagoma del World Trade Centre.

Non avevo con me nè il treppiede e neppure i filtri graduati quindi ho dovuto scattare a mano libera curando in modo particolare l’esposizione. L’acqua sarebbe risultata migliore con un tempo di scatto più lungo perchè avrebbe esaltato maggiormente le sagome dei palazzi ma così ha un effeto più naturale e l’immagine nel suo complesso ricalca in modo molto fedele l’atmosfera di quella sera.

Vuoi lasciare un commento? Ne sarei felice!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: